can che abbaia non morde (quasi mai!!!!)

deliri semiseri

martedì, settembre 28, 2010

guarda cosa so fare!

"Guarda cosa so fare!?!?!"

E' una frase che viene pronunciata spesso dai bambini tra i tre e i quattro anni di età.
E' comune. E' normale.

Eppure

questa domanda è spesso in alcuni casi l'anticamera del caos. In altri è il preludio di una catastrofe.

prendiamo la prima casistica (dell'altra mi occuperò in seguito).


Un giorno d'estate. Piscina comunale



mami e mati sono tranquille a nuotare in piscina.
acqua bassa e bracciolidotate.

Arriva mega colonia di bambini urlanti dai 3 agli 8 anni circa.

bimba 1 si avvicina a mami e, mentre le educatrici preparano alcuni pargoli per entrare in acqua, attacca

bimba 1 "come ti chiami???"
mami (che cerca di non fare affogare mati) "valentina"
bimba 1 "guarda che so fare?!?!"

bimba 1 fa una specie di capriola in acqua

mami "braaaaaaaaaava!non ho mai visto una capriola così bella"

nel frattempo mati tenta di attirare l'attenzione con improbabili piroette in acqua.
mami vorrebbe avvicinarsi e darle un po' di gratificazione, ma bimba 1 si allaccia al costume di mami e continua a fare ripetute capriole e a dire "guarda che so fare?!?!?!?"

mami allora guarda implorante le educatrici, le quali, a 4 metri di distanza circa, non si accorgono di nulla ma continuano a chiacchierarsela mentre sfilano accappatoi e ciabatte a ripetizione.

allora mati parte al contrattacco pesante

mati "mamma, guarda me! guarda che so fare!?!?!?!?"

allora l'altra bambina si incattivisce

bimba 1 "ehi, allora, guarda che so fare?!?!?!?"

e giù di capriole e piroette e salti mortali e chipiùnehapiùnemetta.una che tira di qui, una che tira di là e mami che non ce la fa a chiedere pietà. in fondo queste due pargole vogliono avere un po' di gratificazioni. e suvvia diamogliele!

a quel punto si avvicina bimba 2, un po' più grandicella e mami ha già gli occhi che brillano perchè vede in lei la sua pulzella d'orleans .
ecco, è arrivata, lei avrà passato la fase. lei equilibrerà le forze in campo!mami lo sa.

bimba 2"che succede qui?"
mami (urlando un po' perchè si sentono solo le due invasate che chiedono "guarda che so fare?!?!??!") "uh ciao, guardate bimbe chiediamo a questa bambina come si chiama!"

ma le due ignorano l'invito.

allora bimba 2 fa un sorrisetto, guarda mami.

bimba 2"guarda che so fare?!?!?!?!?!?"

Epilogo

Finisco col dire che bimba 3, bimbo4, bimbo 5 e bimbo 6 (che io ho numerato solo perchè in mezzo al caos mi è stato impossibile ricordare o percepire i loro nomi) sono accorsi a dare il loro contributo!

le educatrici chiacchieravano ormai amabilmente mentre i bambini mi roteavano attorno come squali impazziti!


Ecco, ora sono padrona di un repertorio enorme di acrobazie acquatiche, perchè le ho imparate proprio bene.
ovviamente ringrazio tutti i bambini, mati compresa.

ma avrei voluto andare da quelle educatrici distratte a chieder loro una cosina...



"GUARDA CHE SO FARE?!?!?!?!?"

1 commento:

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Sghignazzo, ma mi vengono i brividi...
In una piscina!!!

Mi ri-congratulo vivamente con me per la scelta rincretinente ed economicamente devastante di licenziarmi per assicurare a mia figlia un controllo un attimo più attento.

DaniVS